Focaccia ligure

In tempi di quarantena uno dei prodotti più sold out è stato il lievito. Complice il tempo a casa e il contingentamento delle uscite in tanti ci siamo ritrovati con le mani in pasta. Che poi, diciamocelo, fare il pane, la pizza o una focaccia, insomma il gesto di impastare, controllare la lievitazione, il profumo del forno sono tutti gesti che hanno in sé una ritualità capace di rasserenare e rassicurare. E in questi tempi c’è tanto bisogno di sentirsi al sicuro! 🙂 Come primo impasto vi propongo quello della focaccia ligure, morbida e fragrante. Poi metterò anche l’impasto della pizza che realizzo con un notevole risparmio sul lievito…così potete averne di più!

La focaccia ligure è un impasto che richiede un po’ di pazienza. Bisogna seguire tutte la fasi della lievitazione altrimenti non verrà come deve venire…ho messo tutte le foto della lavorazione in modo che si capisca bene come deve essere trattato l’impasto. per realizzare la ricetta potete usare anche tutta farina 00, io ho messo anche un po’ di farina tipo 0 per dare più forza all’impasto. In questo modo è venuta più croccantina sopra. Io vi lascio le dosi della mia ricetta, se poi non avete la farina 0, potete usare solo la 00.

INGREDIENTI


1 panetto di lievito di birra (25 gr.) – 300 gr. di acqua tiepida – 30 gr. di olio – 300 gr. farina 00 – 200 gr. farina 0 – 1 cucchiaino di sale – 1 cucchiaino di miele (se avete il malto diastasico mettete quello)

PREPARAZIONE


  1. Metti nel boccale il lievito di birra (spezzettalo un po’ con le mani), il miele e l’acqua. Mescola 30 sec. vel. 3
  2. Aggiungi la farina, l’olio ed il sale e impasta per 3 minuti (velocità spiga)
  3. Prendi l’impasto e trasferiscilo su una spianatoia infarinata. Copri con un canovaccio e lascia risposare in un luogo lontano da correnti d’aria (dentro il forno spento va bene)
  4. Prendi una teglia da forno con bordi alti e versa sul fondo un bel po’ di olio (deve essere tutta bella una)
  5. Trascorsa un’ora prendi l’impasto, fai 2 pieghe (cioè ripiegalo su stesso) e mettilo nella teglia cercando di allargarlo un pochino. Copri col canovaccio e lascia riposare un’altra ora
  6. L’impasto, che sarà bello lievitato, a questo punto è pronto per essere steso definitivamente. Quindi allarga con le mani l’impasto fino a riempire la teglia. Con i polpastrelli fai dei buchini nella pasta.
  7. Prendi una ciotolina e metti 4 cucchiai di olio e 2 cucchiai di acqua. Emulsiona il tutto con una forchetta e versalo sull’impasto uniformemente (cioè guarda che i buchini siano pieni di emulsione di olio e acqua). Se vuoi, aggiungi un po’ di sale fino sulla superficie. Copri l’impasto con della pellicola trasparente (in modo che sia bella tesa e non rocchi la superficie della focaccia). Copri anche col canovaccio usato in precedenza.
  8. Lascia lievitare ancora un’ora, anche un’ora e mezza
  9. Riscalda il forno a 225 gradi. Inforna la focaccia per circa 15 minuti.